Un cuore di panna per noi

di Anna Rita Caddeo


Mare, sole, amici e l’immancabile Cornetto Algida: sono questi gli ingredienti che da tempo caratterizzano le nostre estati italiane. A questo gelato, che ha appena compito 60 anni, vogliamo dedicare la #vintagmemories di oggi. Buona lettura!



Il Cornetto dal cuore di panna è legato al marchio Algida, tant’è che molti pensano sia un’invenzione di quest’ultima. Niente di più sbagliato. Il gelato e il marchio in principio erano due realtà separate, solo alla fine degli anni ’70 sono state fuse dalla multinazionale anglo-olandese Unilever che ha creato così un connubio vincente.

L’Algida fu fondata nel 1945 a Roma da Italo Barbini, un ex dipendente della gelateria Fassi, e da un ingegnere ebreo di origine austriaca, Alfred Weisner. Quest’ultimo, durante la Resistenza, collaborò con la Croce Rossa e le truppe alleate: al termine del conflitto gli alleati, per ringraziarlo dell’aiuto, gli regalarono

due macchine industriali per fare gelati. Il primo prodotto creato grazie a queste macchine fu il Cremino.

Nel 1953 Barbini, Weisner e altri due soci registrarono il marchio Algida presso la camera di commercio di Roma. Dal 1974 Algida fa parte della Unilever ed è il suo marchio globale nel comparto gelati.


LA NASCITA DEL CORNETTO

Il Cornetto, invece, è frutto dell’ingegno di un napoletano. Il gelato, creato nel 1959 dal gelataio Spica, nasceva da un’esigenza particolare: evitare che la cialda del cono si inzuppasse e divenisse molla al contatto con la panna del gelato. L’abile gelataio trovò la soluzione usando tre ingredienti: olio, zucchero e cacao. Il

cioccolato derivato da questo mix venne messo nella punta e tutt’intorno al cono di wafer, così da fare da isolante al ripieno di panna. L’opera venne conclusa disponendo, a copertura del gelato, un croccante costituito da cioccolato con una granella di nocciole e meringhe. Nasce così il primo cono gelato industriale

che fu registrato nel 1960 con il nome di un simbolo apotropaico caro ai napoletani: il Cornetto.

L’invenzione di Spica, inizialmente, riscosse successo solo a Napoli e dintorni. Ad esportare questa novità ovunque fu la Unilever che, nel 1976, acquisì il brevetto del gelataio. Da questo momento in poi le sorti del marchio Algida e del gelato si unirono creando il Cornetto Algida.

Il Cornetto viene prodotto in tante varianti e gusti: vaniglia, amarena, caramello ecc. Da qualche anno è stato creato anche l’Unicornetto ma per gustarlo, per il momento, bisogna andare in Thailandia.


L'AIUTO DELLA PUBBLICITÀ

Le pubblicità del Cornetto hanno contribuito tantissimo al suo successo. A caratterizzarle, spesso, è l’incontro di due giovani oppure le feste in spiaggia con amici che gustano l’immancabile Cuore di Panna.

Un elemento fondamentale degli spot del nostro amato gelato è, da sempre, la colonna sonora. Tra le più belle e amate, possiamo citare quella interpretata da Marco Armani negli anni ’80, intitolata “Un cuore di panna per noi”. Questa canzone, inoltre, è stata scelta come colonna sonora per rappresentare la bellissima pubblicità di quest’anno in cui si festeggiano i sessant’anni del gelato. L’Algida, in questo spot, ha voluto ripercorre la storia del Cornetto a partire dagli esordi del 1959 fino ai giorni nostri. Un meraviglioso excursus a ritroso nel tempo, che ha fatto piacere soprattutto agli amanti del vintage e ai nostalgici dei tempi passati.

Tra le ultime canzoni che hanno accompagnato gli spot televisivi e radiofonici del Cornetto, possiamo citare Cesare Cremonini con “Logico”, Tiziano Ferro con “Lento-veloce” e “L’italiana” di Fedez e J-Ax.



Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store