Subsonica, il disco d'esordio del 1997

Questa storia inizia sul finire degli anni '90 ed è ambientata a Torino all'ombra dei Murazzi del Po, un quartiere turbolento ma ad alta densità musicale, dove pullulano i locali notturni e i centri sociali. Nelle casse dei club, ogni sera risuona ethnic-music: dal reggae al crossover, dal raggamuffin all'hip-hop.



Nell'estate del 1996  alcuni ragazzi della scena musicale alternativa torinese si uniscono e danno vita ai Subsonica: contagiati dalla nuova musica elettronica e dalle sperimentazioni dub ascoltate nei centri sociali all'ombra della Mole, la band ha deciso di miscelarle con formule più convenzionalmente pop.   Nella primavera del 1997 Samuel, Boosta e compagni  danno alla luce il loro primo album "Subsonica". Grazie anche a singoli come "Radioestensioni" e "Cose che non ho", in breve tempo la band di Torino scala la classifica di quelle più amate dagli italiani e trasversali, al crocevia tra underground e mainstream. A oggi hanno pubblicato 8 album, vinto numerosi premi tra cui il prestigioso  MTV Europe Music Award e hanno anche partecipato a un Festival di Sanremo: l'edizione del 2000 con "Tutti i miei sbagli".

È notizia degli ultimi giorni poi che il frontman della band Samuel Romano sia tra i nuovi giudici di XFactor. Noi - accaniti fan con numerosi concerti alle spalle - non vediamo l'ora di vederlo all'opera. Chissà se quel ragazzo che 22 anni fa cantava con un doppio microfono se lo sarebbe mai immaginato...

In bocca al lupo!





© 2021 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store