Love is…: la storia delle vignette più romantiche di sempre

di Anna Rita Caddeo


Cari Vintagers, oggi ripercorreremo le tappe principali di “Love is…”, le romantiche vignette create da Kim Grove, simbolo degli innamorati e protagoniste di numerosi gadget. Buona lettura!



Una cartolina all’origine di tutto

Tutto ebbe inizio a Los Angeles nel febbraio del 1967. Durante un corso di sci, la neozelandese Kim Grove conobbe Roberto Casali, suo futuro marito e ancor prima, la sua fonte d’ispirazione. Ben presto i due iniziarono una relazione che nel 1971 fu coronata dal matrimonio.

Le prime illustrazioni nacquero per gioco e servivano a Kim per corteggiare Roberto. L’origine di tutto fu una cartolina che la donna inviò all’amato mentre si trovava in vacanza. Sulla cartolina, Kim disegnò una piccola caricatura di sé stessa, ovvero l’archetipo della protagonista femminile di quelle che divennero poi le vignette d’amore più conosciute al mondo. Successivamente la donna iniziò a lasciare bigliettini d’amore al suo compagno sparsi ovunque, come sotto al cuscino, nel vano porta oggetti della macchina o nei posti più disparati, come sul retro delle scatole dei cereali. Questi messaggi erano caratterizzati da una frase e da una caricatura della coppia.

Qualche tempo dopo, a Kim venne la brillante idea di riunire i messaggi più carini in opuscoli e venderli, nella tipografia in cui lavorava come segretaria, a 1 $ l’uno. A questi opuscoli diede il nome di “Love is when…”, ovvero “L’amore è quando…”, che poi divenne solo “Love is…”. L’iniziativa riscosse talmente tanto successo che il compagno riconobbe il potenziale di queste illustrazioni e iniziò a proporle ai giornali.



Un successo planetario!

La svolta decisiva avvenne il 5 gennaio del 1970 quando le vignette furono pubblicate nel quotidiano “Los Angeles Times”. Successivamente le illustrazioni comparvero sui giornali e riviste di altri 50 Paesi e tradotte in più di 25 lingue. Da quel momento in poi fu un’escalation di successi: la coppietta con le sue frasi

d’amore divenne la protagonista di numerosi gadget come magliette, cancelleria, articoli per la casa ecc., che furono diffusi ovunque.


Le vignette: un mix tra humor e romanticismo

La parte superiore delle vignette è sempre stata caratterizzata dalla presenza dall’incipit “Love is…”, con i puntini di sospensione completati ogni volta da una frase romantica o divertente che riguarda la coppia, e presente nella parte inferiore. Al centro si trova il disegno dei due innamorati, Kim e Roberto: lei è

raffigurata con lunghi capelli biondi e lentiggini sul viso, mentre lui con i capelli corti neri. Entrambi hanno grandi teste rotonde e sono nudi ma senza gli attributi. Qualche volta compaiono anche i due bambini (i figli della coppia) e il cagnolino; a parte loro non ci sono altri personaggi ricorrenti.

La vignetta che ha riscosso più successo in assoluto è quella che dice: “Love is… being able to say you are sorry”, “L’amore è… essere capaci di dire mi dispiace”, pubblicata il 9 febbraio 1972.

Dopo la scomparsa di Kim, avvenuta nel 1997, le vignette continuano ad essere prodotte dal figlio Stefano e disegnate dal fumettista londinese Bill Asprey.


Iscriviti alla newsletter

© 2019 by Vintag srl

piva 03560201208

info@vintag.store

Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni