Lo sai da dove deriva il termine “paparazzo”?

di Anna Rita Caddeo

Sappiamo più o meno tutti chi sono i paparazzi, ovvero quei fotografi che inseguono i vip, o pseudo tali, alla ricerca di qualche foto scandalistica da destinare ai giornali di gossip e cronaca rosa.

Paparazzo è una parola che nasce e si diffonde grazie a Federico Fellini e al suo film “La dolce vita” (1960). Nella celebre pellicola, Paparazzo è il cognome del fotografo, interpretato da Walter Santesso, che affianca il giornalista che si occupa di servizi scandalistici, Marcello Rubini (Marcello Mastroianni), il protagonista principale.

Perché Fellini scelse proprio questo nome? Sono tante le ipotesi e tra le tesi più accreditate c’è quella di chi sostiene che Fellini trasse ispirazione dal libro che stava leggendo all’epoca: “Sulla riva dello Jonio” di George Gessing, in cui compariva tra i personaggi un albergatore di nome Coriolano Paparazzo.

Altri sostengono che fu la moglie del regista, Giulietta Masina, a suggerirgli il nome Paparazzo, unendo due parole: pappataci e ragazzi. Il nome però potrebbe derivare anche dalle vongole, “paparazze” in dialetto abruzzese, che aprono e chiudono le valve, proprio come fa l’obbiettivo della macchina fotografica quando si scatta una foto.

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store