Lo sai chi è Zelda Sayre Fitzgerald?

Oggi vi parliamo di una donna, icona del suo tempo e sulla cui vita hanno scritto libri e film.

Zelda Sayre, moglie e musa dello scrittore Francis Scott Fitzgerald, nata nel 1900 è considerata una protofemminista ma soprattutto protagonista dei "ruggenti Anni Venti".



Ragazza del profondo Sud in fuga dal conformismo e dalla noia, sposa lo scrittore a New York nell'aprile del 1920. Sono gli anni della gioia un po' ansiosa da dopoguerra, del jazz, dell'alcol a fiumi nonostante il proibizionismo e delle sigarette consigliate dal dentista. Sono gli anni delle Flapper, un nuovo modello di ragazza, di cui Zelda rappresenta il prototipo, che oltre al trucco eccessivo, amavano bere alcolici alla stessa stregua dei ragazzi e parlare disinvoltamente di sesso (un’autentica rivoluzione per le donne dei primi del Novecento). Le flapper, o se vogliamo "emancipate", infatti non disdegnavano il sesso occasionale, fumavano in pubblico, guidavano auto da sole e in sostanza rompevano ogni barriera morale.

Anche il loro look è stato rivoluzionario: proprio come Zelda Sayre Fitzgerald si sbarazzarono del corsetto che costringeva il loro busto, scorciarono le gonne e resero di moda i capelli corti per le donne.

Tragicamente a soli 48 anni Zelda morì in un incendio divampato nella clinica dove era ricoverata per schizofrenia.



Ancora oggi la luce di questa donna continua a splendere tanto è vero che è unanimamente ricordata come una delle icone degli "Anni Venti" e come uno dei primi esempi di emancipazione femminile. Lo ha dimostrato con la moda, con il coraggio di sfidare le convenzioni e con la volontà di competere con gli uomini sia in campo sociale che lavorativo. "Un lato meno conosciuto è quello della Zelda scrittrice di moda - come si legge sul Blog di Vogue - . Indimenticabile è il suo Eulogy on the Flapper pubblicato sul Metropolitan Magazine nel 1922. L'articolo ci offre una descrizione dettagliata di questo nuovo modello femminile, simbolo di una donna che rivendica il suo posto nella società e che si serve del potere comunicativo della moda per esprimere la sua ribellione.

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store