Lo sai a cosa servono i bottoncini sulle tasche dei jeans?

di Anna Rita Caddeo

Molti non sanno che i bottoncini presenti sulle tasche dei pantaloni in jeans, in particolare i Levi’s, non sono degli elementi decorativi ma assolvono ad una funzione ben precisa. Oggi vi raccontiamo la loro storia.

In passato i pantaloni in jeans erano la divisa da lavoro di operai e minatori. Sottoponendoli a duri sforzi e movimenti particolari, si scucivano o bucavano facilmente. La svolta si ebbe quando la moglie di un operaio, stanca di rammendare i pantaloni bucherellati del marito, decise di chiedere aiuto al sarto Jacob Davis, affinché trovasse una soluzione per renderli più resistenti. Il sarto ebbe così l’idea di applicare dei chiodini metallici a forma di bottone (rivetti) nei punti più delicati e a rischio di strappo o usura. Diede così vita a dei pantaloni più resistenti, ideali anche per i lavori più duri.

I pantaloni con i rivetti ottennero grande successo e questo portò Davis a contattare l’imprenditore tedesco Levi Strauss per avere un partner commerciale e condividerne i ricavi. Il 20 maggio 1873 i due registrarono il brevetto n°139.121 e da quel momento iniziarono a produrre i jeans Levi’s dotati di rivetti di rame.

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2021 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store