Il ritorno al passato è importante

Oggi vi presentiamo Giovanna, in app @jorige, che si definisce un'accumulatrice seriale che trasforma e reinventa quello che altri potrebbero buttare.

Il vintage per lei è sinonimo di sartorialità, qualità e solidità di idee ineguagliabili, tutte cose difficili da trovare nei capi di oggi. Infatti, Giovanna ci dice:

“Proprio perché in questo periodo non abbiamo più certezze, il ritorno al passato è importante”

Buona lettura!

Ciao Giovanna, benvenuta in community. Dicci un po’, chi c’è dietro il profilo Vintag @jorige e, soprattutto, come nasce il nome utente @jorige?

"Inizio col dirti che questo strano nome, che non ha riferimenti con il vintage, è la somma di JO (il mio nome), RI (il nome di mio figlio Riccardo) e non per ultima GE (Gennarina, la mia piccola bimba pelosetta).

Insieme siamo una forza e loro sono le “cose” più importanti della mia vita. Dietro a @jorige c';è quindi una specie di accumulatrice seriale: tutto viene trasformato, reinventato con qualche modifica, ma mai buttato."


Come selezioni gli oggetti che troviamo nel tuo Vintag Shop?

"Per quanto riguarda l’abbigliamento ho sempre tenuto gran parte delle mie cose e ho cominciato proprio con loro: non avendo più spazio ho iniziato a venderle. Pian piano è iniziata la ricerca di altri articoli, cosa non semplice se si vuole originalità e unicità."


Cosa non può mancare nell’armadio di una perfetta Vintage Lover, per vestire al meglio l'inverno?

"Ciò che non può mancare è un abito da sera. Anche se ho la consapevolezza di non poterlo indossare nell’immediato, mi piace pensare a quando lo farò, all’occasione, al momento in cui avrò la possibilità di farlo."


Una cosa del tuo guardaroba che non venderesti mai?

"Quando mi capita qualcosa che trovo esageratamente bello, originale e con un bel tessuto, lo metto nell’armadio chiuso col lucchetto! Poi la voglia di farlo vedere è più forte di me, come la certezza di non venderlo mai! In particolare ho una gonna in raso verde degli anni ‘80, tipo Barbie reginetta del ballo, un abitino anni '60 in raso di seta verde brillante con alamari in strass (solo i bottoni sono da urlo) e poi potrei continuare…"

Come pensi sia percepito uno stile di vita "vintage" nel nostro paese?

"La realtà vintage in Italia si sta sviluppando a piccoli passi, mentre all’estero è già ben radicata. La maggior parte delle persone pensa che vestire vintage sia fané, ma non realizza che facendo i giusti abbinamenti, mettendo gli accessori azzeccati si è subito super chic. Vogliamo ricordare gli anni '70, '80, '90, una rivoluzione, una gioia per gli occhi! Una sartorialità, qualità e solidità di idee ineguagliabile! Si rimaneva tutti stupiti aprendo i giornali di moda di quegli anni e si sognava."


Vintag ha infatti come missione la diffusione del vintage in ogni sua forma, perché siamo convinti che disperdere le eccellenze passate sia un errore che il mondo di oggi non può permettersi. Cosa ne pensi?

"Sono d’accordissimo. Per questo motivo bisognerebbe essere più aperti al vintage e non pensare soltanto che un capo sia "usato". In sintesi, proprio perché in questo periodo non abbiamo più certezze, il ritorno al passato è importante."


Per vedere tutti gli oggetti di Giovanna e acquistarli, scarica l'app!

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store