Il favoloso e romantico mondo di Sarah Kay

di Anna Rita Caddeo


Cari Vintagers, oggi la nostra macchina del tempo ci porta nel romantico mondo delle illustrazioni di Sarah Kay.

Buona lettura!



Vivien Kubbos e la nascita del favoloso mondo chiamato Sarah Kay

Sarah Kay è il marchio/pseudonimo ideato negli anni ’70 da Vivien Kubos, illustratrice e autrice di libri per bambini di origine australiana. Sulla Kubbos, poco avvezza a mostrarsi in pubblico, non ci sono tantissime informazioni. Si sa che ha studiato arte e che a vent’anni lavorava già per un’agenzia pubblicitaria. Mamma di due figli di nome Adam ed Allison, nei primi anni ‘70 venne diagnosticata una grave malattia (risolta positivamente) proprio a quest’ultima. Per distrarre la bambina e per renderla più serena, la Kubbos decise di disegnare splendide tele ambientate in campagna con protagonisti dei bambini. Ben presto iniziò a vendere le sue illustrazioni che furono notate anche dalla casa editrice australiana “Valentine Sands” che decise di acquistarle e utilizzarle per creare dei bigliettini di auguri. Fu il primo dei tanti successi del fantastico mondo di Sarah Kay, che ha fatto innamorare generazioni di bambini e adulti di tutto il pianeta.


Credit foto: sarahkay.com.au

Il mondo di Sarah Kay

Sapete perché la Kubbos ha scelto lo pseudonimo “Sarah Kay”? È presto detto: Sarah era il nome dell’affezionato cagnolino appartenuto al padre e K è la prima lettera del cognome dell’illustratrice.

Da bambina, la Kubbos viveva in una fattoria insieme ai suoi nonni. Da questo ambiente totalmente immerso nella natura, così felice e rassicurante, prese ispirazione per creare le illustrazioni di Sarah Kay.

Protagonisti di questo magico mondo, bambini ma soprattutto bambine dai lunghi capelli, vestite con deliziosi abitini a fiori o patchwork dai colori pastello con sopra dei grembiulini abbinati. A completare il look enormi cappelli in testa o fiocchi colorati. Nelle illustrazioni i bambini giocano all’aria aperta, sono in

compagnia di qualche animaletto (gattino, coniglietto ecc.), fanno qualche lavoretto oppure passeggiano per i campi raccontandosi confidenze o raccogliendo qualche fiore qua e là. Insomma, nelle illustrazioni di Sarah Kay il tempo sembra essersi fermato e conferiscono a chi le guarda un senso di serenità.



Le produzioni Sarah Kay

Le bellissime immagini di Sarah Kay sono state riprodotte su tanti oggetti, in particolare articoli per la scuola/cancelleria come diari, quaderni, carte da lettera, e per la casa come strofinacci, lenzuola e ceramiche. Non dimentichiamoci inoltre delle bambole di pezza (rag doll), in versione normale e mini, tanto di moda negli anni ‘70 e ‘80.

Inevitabile il confronto con il mondo altrettanto romantico di Holly Hobbie, ideato da Denise Holly Ulinskas (di cui vi abbiamo parlato qui) più o meno negli stessi anni. Gli stili si assomigliano tantissimo: voi quale preferivate?

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store

Informazioni