• VintagTeam

I giochi da tavolo più amati negli anni ‘80

di Anna Rita Caddeo

La nostra lista di giocattoli, che negli anni ’80, quando eravamo piccoli, abbiamo sicuramente menzionato nella letterina di Babbo Natale, prosegue con i giochi da tavolo: amatissimi dai bambini ma anche dai più grandi.

Senza dubbio tra i più richiesti c’era Indovina Chi? Il gioco, progettato da Theo e Ora Coster nel 1979, consiste nell’indovinare il personaggio scelto dall’avversario attraverso una serie di domande sull’aspetto fisico. Negli anni ’80, uno dei classici sotto l’albero era anche il Monopoli: il gioco di contrattazione più famoso al mondo e, ancora oggi, tra i più gettonati.

Gli investigatori in erba chiedevano Cluedo oppure Scotland Yard mentre i futuri medici l’Allegro Chirurgo. Chi amava comporre le parole generalmente voleva il Paroliere o lo Scarabeo, versione italiana del cugino più famoso Scrabble, da cui differisce solo per alcune regole.

Altro gioco immancabile negli anni ’80, e ancora molto amato oggi, il Risiko: qui i giocatori si sfidano a colpi di dadi per raggiungere un obiettivo predefinito come la conquista di alcuni territori o di due o più continenti.

A partire dagli anni’70, sulla scia dei tanti successi televisivi riscossi dai quiz e programmi di intrattenimento in genere, nacquero i corrispettivi giochi in scatola che sancirono la loro popolarità negli anni ‘80. Qualche esempio? Portobello, Il Pranzo è servito, la Ruota della Fortuna e Ok il prezzo è giusto.

Tra i giochi super richiesti non possiamo dimenticare inoltre: il Trabocchetto, Forza 4, Affonda la Flotta, Twister, Pac-Man e Twenty Questions.


Quali erano i giochi vi aspettavate di ricevere sotto l’albero? Fateci sapere.

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2021 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store