Vintage, Kitsch, Oddities

Cari Vintagers,

oggi vi presentiamo Giusy che trovate in app come @giusy268

Vintage - Kitsch - Oddities: così si presenta nel suo profilo Vintag.

"Giusyventiseiagosto" in questa intervista ci parla di come la sua passione per il vintage nasce dalle bancarelle delle "pezze americane" fino ad arrivare ad acquisti importanti come un wrap-dress di Diane Von Furstenberg.

Giusy è una vintagers doc con un profilo davvero unico e da scoprire che ogni giorno vi propone tante novità interessanti.


E attenzione cari Vintagers: magari avete proprio quelle scarpe o quella borsa che le potrebbero far diventare la vita fantasticaaaaa! ;)

Buona lettura!



Ciao Giusy! Presentati alla community e toglici una curiosità: cosa vuol dire giusy268?

"Ciao splendida Community!!! "@giusy268" ovvero “Giusyventiseiagosto".

È la mia data di nascita: il giorno ed il mese... l’anno è oramai troppo lontano per confessarlo e non ve lo dirò!"

Come è nata la tua passione per il vintage?

"La mia passione per il vintage nasce da ragazzina, con i regali della zia, collezionista di borse, accessori ed abiti particolarissimi nei colori e nei materiali. Poi le ricerche fatte assieme a mia sorella e le sue amiche (più grandi di me) nei mercatini, il mattino presto, per trovare piccoli tesori!

Il mio primo amore fu per le borse anni 70, con le loro geometrie, frange, disegni, e quindi da lì il passo è breve per i jeans a zampa e le giacche in pelle attillate".

Parlaci del tuo negozio su Vintag: cosa possiamo trovare da te?

"Crescendo ho lasciato andare alcuni amori che hanno dato spazio ad altro. La ricerca per il capo firmato, oppure molto particolare, coloratissimo, o tanto strano da sfociare nel kitsch, non a caso nella mia bio indico "Vintage-Kitsch-Oddities". Le stranezze possono riguardare non solo capi d'abbigliamento ma anche gli oggetti, strani al punto di diventare quasi "simbolici", saranno i miei studi antropologici che mi portano a vedere le cose in un certo modo, a cercare il "simbolo" nascosto in ogni cosa. E così nel mio negozio potete trovare il capo anni 80 firmatissimo così come il posacenere vintage bottino di una antica vacanza in Calabria, il libro sulla Chiromanzia o il maglione fatto a mano in Irlanda. Insomma ciò che vendo rispecchia la mia realtà, la mia quotidianità, un innamoramento continuo verso cose che "devo PER FORZA portare a casa con me" ahahahahah!

Altre cose invece le cerco intenzionalmente per la vendita, ed in questo caso cerco di tenere a bada il lato più folle di me. Che poi nella vita cosa credete, sono molto schiva riservata e silenziosa! Ma se entrate in casa mia allora vedrete anche la mia anima, caotica, ma colorata e allegra, accogliente ed affettuosa."


C'è qualcosa del tuo guardaroba che non venderesti mai?

"Cosa non venderei mai? un vecchio logoro Levi's che mi ha accompagnata nei miei migliori anni di "scorribande giovanili" , è sepolto in fondo al mio armadio, non oso neanche testare se ancora ci entro..."

C'è un oggetto o un abito che stai cercando ma non hai ancora trovato?

"Cerco sempre qualcosa che mi regali quella "gioia" dentro, quella cosa per cui ogni volta penso: se questa me la compro la mia vita sarà fantasticaaa! ahahahaha solo che succede continuamente... soprattutto con le scarpe..."

Se una persona ti chiedesse perché scegliere di acquistare capi o oggetti vintage, tu cosa risponderesti?

"Perché acquistare vintage? Non solo per la storia del capo, (che in genere è sempre interessantissima) ma per la qualità e la raffinatezza della fattura che oggi è diventata cosa rara a meno di non spendere una grossa cifra! Ma poi i colori! Comprerei vintage già solo per i colori!!!! Sono meravigliosi... Spesso poi questi capi sono delle vere e proprie "invenzioni" o "innovazioni" dell'epoca. Ricordo quando trovai uno strepitoso wrap dress vintage di Diane von Furstenberg, modello da lei inventato nel 1974, fu come trovare un tesoro!!!"


C'è un epoca o uno stile che ti rappresenta di più?

"Il mio amore resta agli anni '70, il vintage più vicino a quello che poi è sempre rimasto un po' il mio stile."

Vintag ha come missione la diffusione del Vintage in ogni sua forma, perché siamo convinti che disperdere le eccellenze passate sia un errore che il mondo di oggi non può permettersi. Cosa ne pensi?

"È assolutamente vero, non possiamo permetterlo! Sono convinta che tantissime donne ricorrano e si adattino alla fast fashion (non considerando gli ovvi problemi di tasca), solo perché a loro manca la conoscenza di come fosse la moda, nei tagli, nei tessuti, nei colori, nei concetti. Questa mancanza ha fatto sì che si diluisse la personalità, che lo stile perdesse di significato, creando una massificazione nell’abbigliamento identica a quella che ora noto, ad esempio, nel Make up con il TRIO sopracciglia/labbra/zigomi in grado di annientare le caratteristiche di qualsiasi viso.

Dal vintage e dalle sue eccellenze invece, possiamo tirare fuori ogni volta un capo che ci valorizza, un colore che ci dona, un tessuto che ci illumina. Abbiamo la possibilità di scegliere tra epoche molto diverse tra loro ma che ci hanno donato incredibili invenzioni. Abbiamo un mondo meraviglioso da cui attingere, un panorama mozzafiato di cui, per fortuna, Vintag ci offre la vista migliore."



Per seguire Giusy su Vintag e acquistare i suoi capi, scarica gratuitamente la app da questo link

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store