Eugenio Finardi - Vil Coyote

“Ma io mi sento come Vil Coyote, che cade ma non molla mai”

Sono 70 anni che Willy il Coyote, il cacciatore più tenace al mondo, insegue il suo pennuto Beep Beep, nella Desert Valley perché non celebrarlo quindi dedicandogli la famosa e divertente canzone del grande cantautore italiano Eugenio Finardi.

Vil coyote di Eugenio Finardi, si inserisce nell’album Il vento di Elora del 1989, che arriva dopo il grande successo, ricco di pathos, della raccolta Dal Blu, quindi da alcuni erroneamente considerata discutibile.

Perché la musica si sa, è emozione ed espressione e il rocker vuole lanciare un messaggio, ciò che conta non è tanto il traguardo raggiunto, ma il sentiero intrapreso, dunque mai arrendersi.






Gli acerrimi nemici Willy il Coyote e Beep Beep, che nascono entrambi il 16 settembre 1949 dalla matita di Chuck Jones, appaiono insieme per la prima volta in un episodio dal titolo Fast and Furry-ous e la trama è sempre stata la stessa. Con una musica trascinante che unisce note di blues e armonica, Finardi e la sua canzone sono un invito a rialzarsi dopo ogni sconfitta e un omaggio al nostro eterno protagonista sfortunato.

Questo pezzo sicuramente rappresenta un’intera generazione, quella di coloro che guardando il cartone animato sono rimasti con il fiato sospeso nell’attesa che Willy il coyote riuscisse nella sua impresa. E chi di noi non si è sentito un po' protagonista?






Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store