Chi ha ucciso l'Uomo Ragno?

Estate del 1992 qualcuno uccide l'Uomo Ragno. Non è chiaro chi sia stato ma le voci nel Bronx parlano di Mafia.

Qualcuno ben informato però incolpa la Pubblicità. La polizia minimizza ma New York è nel panico. Nessuno esce di casa, nessuno vuole guai. I ragionieri in doppio petto sono stressatissimi mentre gli attori, quelli belli con le facce da Vogue, sono gli unici eroi adesso che lui, l'Uomo Ragno, non tornerà più. E tutti noi - ragazzi degli anni '90 - quel pezzo ce lo siamo sentiti e risentiti fino allo sfinimento: 600mila copie vendute e primo posto in classifica in un amen. Il duo Max Pezzali e Mauro Repetto (un fenomeno a ballare) creano dal nulla un genere che va dal pop al rock, dalla dance all'hip hop tutto in salsa italiana.



Che spettacolo gli 883: parlavano proprio come noi. 

Sentite qua come nasce il loro pezzo più famoso: "Eravamo nella mia cantina, dove ci incontravamo spesso per scrivere canzoni, ma il testo non veniva. Allora uscimmo a caccia d'ispirazione, a prendere una boccata d'aria, per rinfrescare le idee. Andammo al "Bar del Turista" a Pavia, era pomeriggio, ci prendemmo il panino piccante, pancetta e tabasco, una roba da peritonite fulminante. Eravamo lì con un taccuino, ma la canzone non veniva. Ci arrendemmo. Poi la sera di rientro a casa mia madre aveva preparato il minestrone che, unito al panino piccante di prima, non vi dico la sensazione. Poi a tavola all’improvviso, un po' anche per i fumi del tabasco, mi è venuta una frase: "Hanno ucciso l'Uomo Ragno, chi sia stato non si sa". A quel punto sono corso in cameretta e la canzone si è generata da sola, di strofa in strofa e, due anni dopo, ci portò una fortuna incredibile."

Quando una canzone diventa icona di un decennio e il merito è di un mix di tabasco, pancetta e minestrone cosa altro dobbiamo aggiungere?

Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon
Informazioni

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store