Lo sai perchè l'iconica fantasia Veronica di Arcopal si chiama così?

di Anna Rita Caddeo


Le stoviglie in Arcopal (piatti, bicchieri, ciotole, tazze ecc.) ci fanno pensare a quando eravamo piccoli e il nonno beveva il suo tè in una di quelle tazze colorate con i fiori di loto (c’erano gialle, rosse, arancioni e blu), oppure all’estate, quando la nonna ci serviva una bella capricciosa su uno di quei piatti bianchi con dei

fiorellini delicati di due tonalità: azzurro e celeste. Ed è proprio di questa decorazione che vi vogliamo parlare oggi.



Prima di tutto precisiamo che l’Arcopal è un vetro opalino bianco sviluppato in Francia nel 1958 dalla Verrierie Cristallerie d’Arques ora denominata Arc International. Il motivo chiamato “Veronica” nasce sul finire dei primi anni ‘70 nella Francia del nord. Qui, un nonno decide di regalare a sua nipotina di nome Véronique una scatola di tempere colorate. La bambina prende un foglio bianco e inizia a dipingere usando un po’ di azzurro e celeste, leggeri tocchi di verde e tanto amore per vita ad un disegno da poter donare al nonno per ringraziarlo del bellissimo regalo. Nasce così un delicatissimo gruppo di fiorellini. Il nonno era il signor Jaques Durand, fondatore dell’azienda produttrice dell’Arcopal, che ebbe così la felice intuizione di usare il grazioso decoro della nipotina per creare la serie di stoviglie “Veronica”, uno dei suoi motivi più iconici insieme a quello dei fiori di loto.


Fateci sapere se avete qualche ricordo legato a queste stoviglie, siamo curiosi!


Su Vintag puoi trovare in vendita le stoviglie Arcopal fantasia Veronica... ma non solo!

Per scaricare l'app clicca qui!




Iscriviti alla newsletter
Download vintag
  • Bianco Instagram Icona
  • White Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon

© 2020 by Vintag srl piva 03560201208 info@vintag.store

Informazioni